BUON SAN SOCIALINO

Secondo un antico detto a San Valentino ogni “Valentino” sceglie la sua “Valentina”, ma in che modo la sceglie e come comunica con lei nei XXI secolo?

I rapporti sociali si sono evoluti e adeguati all’avvento del web, in particolare dei social media.
Molte relazioni oggi nascono online e certi atteggiamenti vengono considerati sempre più normali. Basandosi solamente su alcune foto postate, si decide di dichiararsi tramite chat: dietro a uno schermo sembriamo essere tutti più coraggiosi!
Prima, invece, il corteggiamento era una strada lunga e tortuosa. L’unico modo di comunicare con l’amato era scrivere lettere o al massimo rubare una chiamata breve ma intensa da un telefono fisso.
Con l’avvento dei social network le relazioni sono ora interconnesse tra il fisico e il virtuale e le emozioni si esprimono tramite un’ emoticon.

Se è quindi vero che i dispositivi tecnologici possono portare ad un allontanamento dal mondo reale, sta a noi fare in modo che non sia così.
Come afferma Bauman: “L’amore richiede tempo ed energia. L’amore è una fabbrica che lavora senza sosta, ventiquattro ore al giorno e sette giorni alla settimana“.
A San Valentino come ogni altro giorno, bisognerebbe in qualche modo essere un po’ meno digitali e un po’ più analogici.



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Accetto le condizioni riportate sulla Privacy Policy